Diamond Center

The 4C

Diamond Center

Our Diamond Center is connected with all the main “Diamond Markets” in the world, with direct access to that of Tel Aviv, at the Diamond Building, the heart of the sector’s international exchanges. In real time we are able to provide quotes and availability of stones of any quality and weight.

Understanding the Shopping of 4 C of Diamonds

Buying a diamond is an important choice. To choose your diamond, it is essential to understand what are the characteristics that determine its value. The “4C” are the characteristics that describe the diamond: depending on the weight, color, purity and cut, which establish the value of each diamond.

Clarity | Purity

The weight of the Diamonds is measured in CARATS. A CARAT is equal to 0.2 grams, therefore 5 CARATS are needed to form a gram. The term CARATO derives from the Greek Keration and indicated the carob seed, whose weight is very homogeneous and was used for even very small quantities.

10 MAGNIFICATION OBSERVATION

I.F. internally flawless (puro)
Non vengono individuate inclusioni


VVS1 * VVS2
– very very small inclusions
Inclusioni piccolissime e difficilmente individuabili

VS1 * VS2 – very small inclusions
Inclusioni piccole non facilmente individuabili

SI1 * SI2 – small inclusions
Inclusioni facilmente individuabili

I1 * I2 * I3 – imperfect (Piquè)
Inclusioni visibili anche ad occhio nudo

Cut | Cutting

The cut is a process of fundamental importance for the visual rendering of a diamond. The correct proportions between the various parts of the gem, the perfection of the polishing and the symmetry of the facets makes possible a perfect interaction between the light and the diamond.

CUT - CUTTING OF GEMS

Colore omogeneo, uniforme, senza aree diversificate, è una caratteristica delle gemme di varietà bicolore. Ricordate: le gemme sono fatte per essere viste dalla tavola (faccia superiore) in giù.

Equilibrio, simmetria e proporzione. Alcune gemme dal “taglio fancy” sono tagliate in modo deliberatamente asimmetrico, ma questa non è assolutamente una regola. Un taglio Fancy può essere la variante di un taglio classico, diretto a creare l’illusione di maggiore grandezza o perfezione, a giocare con la forma naturale della gemma grezza, oppure una nuova forma rivoluzionaria resa possibile dal progresso nella tecnologia del taglio.

Altezza della corona e profondità del padiglione: di solito la proporzione della corona varia tra la metà e un terzo della profondità del padiglione.

Lucentezza: ricordiamo che la lucentezza varia per differenti varietà di gemme. Alcuni libri suggeriscono di cercare sempre “una bella gemma”, ma se la specie non è nota per la sua lucentezza, il consiglio può portare fuori strada.

Purezza (quantità e distribuzione delle inclusioni): ricordiamo ancora che le inclusioni sono più o meno accettabili a seconda dei vari tipi di gemme.

Buona politura: senza scalfitture visibili o graffi di politura.

Estensione del padiglione e circonferenza della cintura accettabili.

Affilatura delle giunture fra le faccette.

La maggior parte del peso di una gemma è valutabile osservandola dalla faccia superiore in giù.

Color | Color

Diamonds exist in different colors (Tone) with different intensities (Saturation). Most diamonds belong to the range from colorless to yellow. Several color assessment scales have been created, but the most widely used is that of the Gemological Institute of America (G.I.A.). In this scale the letters of the alphabet are used starting from the letter D (Colorless) up to the letter Z, as the saturation increases. Diamonds in which the color intensity is beyond Z are classified as “Fancy Color”. The intensity of the color is determined by the gemologist by comparing the diamond to be analyzed with a range of reference stones called “Master Stones”. In nature, in addition to yellow, there are pink, blue, orange, brown, gray and even red diamonds (considered among the rarest ever).

THE COLOR OF DIAMONDS

La valutazione del colore è determinante per la stima di una pietra, e spiega la differenza di prezzo tra un diamante e l’altro.

Come regola generale, il colore del diamante varia dal bianco azzurrato al giallastro ; gli altri colori vengono chiamati fancy colours. Si distinguono il blu, il verde, il giallo (ma solo quando è giallo canarino) e il marrone (quando è intenso). I toni marrone chiaro e champagne hanno un valore inferiore e la loro quotazione varia in funzione della domanda. Il rosa è molto ricercato ; è solitamente molto pallido, ma quando è intenso il suo valore è inestimabile. I diamanti giallastri e marrone sono i meno quotati. Le qualità molto scadenti sono usate principalmente nell’industria.

Determinare in modo inequivocabile il colore dei diamanti, eliminando il più possibile i criteri soggettivi, è sempre stato un approccio necessario nel commercio dei diamanti.

È stata creata una scala al fine di classificare il colore del diamante: comincia da D (bianco neve) e termina alla lettera Z (giallo pronunciato) :

scala colore diamante

Per avere una prima valutazione del colore del diamante, lo si posa su un pezzo di cartoncino bristol perfettamente bianco, piegato a metà, con l’apice della pietra rivolto verso l’alto in quanto in questa parte il colore è più evidente.

L’esame si esegue avvicinando il più possibile il cartoncino a una fonte di luce bianca e fredda, eliminando tutte le altre interferenze di luce esterna. Può essere eseguito anche alla luce del giorno, rivolti a nord (mai alla luce diretta del sole), con il cielo sereno.

Un procedimento antico consisteva nell’appannare la pietra con il fiato: si era infatti constatato che i colori si individuano più facilmente via via che l’appannatura discioglie dalla pietra.

Carat | Weight

The weight of the Diamonds is measured in CARATS. A CARAT is equal to 0.2 grams, therefore 5 CARATS are needed to form a gram. The term CARATO derives from the Greek Keration and indicated the carob seed, whose weight is very homogeneous and was used for even very small quantities.

THE WEIGHT OF THE DIAMOND

È il criterio più semplice. L’unita di peso dei diamanti è il carato, pari a 0,20 g. Al di sotto di un carato si parla di centesimi. Un diamante con etichetta 0.25 pesa 25 centesimi (si dice anche 25 punti).

La parola “carato” deriva dai semi del carrubo, usati un tempo per pesare le pietre.

Il peso della pietra ne determina la grossezza, quindi il suo diametro.

Ecco alcuni esempi di diametro di diamanti rotondi in funzione del loro peso :

 

0